Cura delle Cisti Sebacee

La cisti sebacea è una delle neoformazioni sacciformi dei tessuti molli delimitate da una parete propria costituita da cellule epidermiche pluristratificate e connessa alla superficie cutanea da un canalicolo che nella maggior parte dei casi va incontro ad obliterazione spontanea.

Sono caratterizzate da un contenuto biancastro, denso, untuoso e maleodorante costituito da cheratina e sebo in parte degradati.

Fatta eccezione per il palmo della mano e la pianta del piede, possono insorgere in qualunque parte del corpo sebbene vi sia una particolare prevalenza di sede a carico di dorso, regione pettorale e cuoio capelluto.

Per loro natura tendono ad accrescersi indefinitamente e facilmente vanno incontro ad episodi infiammatori-infettivi che ne possono determinare una rottura spontanea con parziale svuotamento del loro contenuto.

Facilmente diagnosticabile con una visita chirurgica, può essere confermata anche con un semplice esame ecografico.

Essendo formazioni innocue non richiedono un trattamento urgente ma è fondamentale procedere con la loro  asportazione radicale comprendente la parete in tutta la sua estensione; la persistenza infatti di una porzione di parete potrebbe essere alla base di una recidiva di infezione.

E’ fondamentale evitarne la spremitura (a meno che non venga eseguita da personale medico dopo incisione chirurgica) che potrebbe portare ad una rottura interna della parete con conseguente infiltrazione del materiale infetto negli strati più profondi dei tessuti molli.

E’ severamente controindicato applicare sulla cisti rimedi “fai da te” come ad esempio l’ittiolo che porta alla colliquazione del contenuto della cisti con formazione di ascessi di grosse dimensioni.

 

CISTI SEBACEA DEL DORSO SUPPURATA E ASCESSUALIZZATA

Terapia Chirurgica

Il trattamento di asportazione radicale della cisti sebacea può essere eseguito se la cisti non ha caratteristiche di flogosi o suppurazione; qualora invece il paziente presentasse rossore e dolore in sede di cisti sarebbe opportuno eseguire un ciclo di terapia antibiotica prima di procedere all’asportazione chirurgica.

Nell’ipotesi invece di un quadro di ascessualizzazione come nella foto precedente il trattamento consiste in incisione della cisti, drenaggio del contenuto infetto e lavaggio della cavità residua con soluzione iodata e acqua ossigenata rimandando ad un secondo tempo l’asportazione della cisti o delle sue parti residue.

Presso lo studio chirurgico del Dott. Marrosu è possibile eseguire il trattamento delle cisti sebacee in anestesia locale.

 

ASCESSO DA APPLICAZIONE DI ITTIOLO

Vuoi contattare il Dott.Marrosu o vuoi prenotare una visita? Compila il form sottostante o apri la chat di whatsapp e parla subito con noi.

    Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
    Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
    Dar seguito alla corrispondenzado il consensonego il consenso
    Marketingdo il consensonego il consenso